instagram Abbiamo le vene che sotto la pelle scrivono poesie
hello-i-m-disaster asked:
Ti va di passare da me?

Ho un aereo che mi aspetta!!!





Meredith, io ti amo. Non lo vedi? Non lo capisci? Sei l’amore della mia vita, non posso lasciarti. Ma tu mi lasci continuamente, te ne vai quando vuoi, torni quando vuoi, non lo fai con tutti, non lo fai con i tuoi amici, solo con me. Quindi voglio chiederti„ se non vedi un futuro per noi, se non sei coinvolta, ti prego, ti prego, lasciami, perché io non ce la faccio. Metti fine al mio dolore.
 Derek Sheperd 3x25 - Grey’s Anatomy


Cristina, potrei promettere di amarti e onorarti, potrei promettere di esserti vicino in salute e malattia, potrei dire “finché morte non ci separi”, ma non lo dirò. Quelle promesse sono per le coppie ottimiste, quelle piene di speranza, e io oggi, nel giorno del mio matrimonio, non sono né ottimista, né pieno di speranze. Io sono sicuro, io sono saldo, io sono l’uomo del cuore. Io li apro, e li rimetto insieme, li tengo nelle mie mani. Io sono l’uomo del cuore. Quindi di questo sono sicuro. Tu sei la mia compagna, la mia amante, la mia migliore amica e il mio cuore, il mio cuore batte per te. E in questo giorno, il giorno del nostro matrimonio, io ti prometto questo. Ti prometto di mettere il mio cuore nelle tue mani. Io ti prometto me stesso
Preston Burke, 3x25 - Grey’s Anatomy


A un certo punto forse accettiamo che il sogno sia diventato un incubo, diciamo a noi stessi che la realtà è migliore. Ci convinciamo che sia meglio non sognare affatto, ma i più forti tra noi, i più determinati. Restano attaccati ai loro sogni. Oppure ci troviamo davanti a un nuovo sogno, che non avevamo mai preso in considerazione. Ci svegliamo per ritrovarci, contro ogni previsione, speranzosi. E se siamo fortunati ci rendiamo conto, nonostante tutto, nonostante la vita, che il vero sogno, è quello di essere capaci di sognare, ancora.
Meredith Grey, 3x23 - Grey’s Anatomy






baetaliam:

"What do you hear?"








coltre:

Took this picture in beautiful Rome last night. This sky makes me think of us. The stars are so far from me and so are you. I hope one day I will hold your hands again. I miss you.

coltre:

Took this picture in beautiful Rome last night. This sky makes me think of us. The stars are so far from me and so are you. I hope one day I will hold your hands again. I miss you.




calmaredentro:

godofcum:

Underground.
July 2014



La sera, come tutte le sere, venne la sera. Non c’è niente da fare: quella è una cosa che non guarda in faccia a nessuno.
Succede e basta. Non importa che razza di giorno arriva a spegnere. Magari era stato un giorno eccezionale, ma non cambia nulla. Arriva e lo spegne.

Alessandro Baricco (via personelmare)

(Fonte: cisivedesullestelle)




(Fonte: bird-on-the-shore)



orchidetelm:

Anna Karina and Michel Subor on the set of “Le Petit Soldat”,1960
ph.Angelo Frontoni

orchidetelm:

Anna Karina and Michel Subor on the set of “Le Petit Soldat”,1960

ph.Angelo Frontoni





Anonimo asked:
Hai cinque minuti da vivere, solo cinque minuti che ti restano per fare ciò che vuoi e dire quello che vuoi. Chi chiami per l'ultima volta? Cosa dici? Chi abbracci?

Ma cinque minuti non mi bastano neanche per realizzare che sto per morire, jamm mi serve almeno un’oretta.





1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122